Borgo a Mozzano : Arte, Storia, Cultura, Prodotti Tipici, Dove dormire, Dove mangiare, Cosa fare nella Provincia diLucca.



Comune di Borgo a Mozzano

Comune di Borgo a Mozzano

Cenni geografici

Borgo a Mozzano è un comune italiano di 7.396 abitanti della provincia di Lucca. Ha una superficie di 72,38 chilometri quadrati e sorge a 97 metri sopra il livello del mare. Il paese si trova sulla riva destra del fiume Serchio. L'attività agricola e delle industrie elettromeccaniche e di materiali edili sono le principali risorse economiche.

Cenni storici

I primi insediamenti a Borgo a Mozzano hanno origine con la famiglia dei Soffredinghi nel 925. Durante l'Alto Medioevo, sotto il dominio della Contessa Matilde di Canossa, il borgo si sviluppò ulteriormente con un incremento delle attività artigianali di lavorazione del ferro e del legno.
Nel XIII secolo il territorio passò nelle mani di Lucca, come feudo della famiglia Antelminelli e segnò l'inizio di un periodo di sviluppo anche per le attività agricole e commerciali. Il borgo venne incorporato al Vicariato della località di Coreglia.
A metà del XV secolo Borgo a Mozzano passò nelle mani dei fiorentini, sotto il governo di Francesco Sforza. Durante il periodo di dominazione fiorentina, sotto la famiglia 'De Medici e quella dei Lorena, l'importanza economica del borgo crebbe ulteriormente a causa dello sviluppo del commercio e delle bonifica dei territori paludosi. Il governo fiorentino fu interrotto dell'invasione delle truppe francesi all'inizio del XIX secolo, che rimase sul territorio dino al 1814. Nel 1861 anche Borgo a Mozzano fu annesso al Regno d'Italia.

Da Visitare

Il borgo di Borgo a Mozzano, dominato della Torre del Monte Bargiglio, conserva i resti del suo passato medievale nelle architetture che conservano ancora i tratti caratteristici del periodo.
Tra i Monumenti di maggior rilievo citiamo la Chiesa Parrocchiale di San Jacopo, sorta tra il XI e il XII secolo, che conserva pregevoli sculture come la statua lignea raffigurante San Bernardino da Siena di Matteo Civitali,. La caratteristica principali delle chiesa sono però i suoi altari: originariamente doveva averne almeno dieci anche se oggi sono conservati solamente quelli dei Santi Rocco e Sebastiano, San Guglielmo e del Sacramento.
Tra le altre chiese citiamo quella di San Rocco, San Pietro e del Santissimo Crocifisso.
Da visitare anche il Convento di San Francesco, costruito nel 1523, su un colle che sovrasta il borgo. Dal convento possiamo godere una vista stupenda sul paese sottostante.
Nel Palazzo Comunale troviamo invece il museo civico, che ospita antichi reperti rinvenuti sul territorio risalenti al periodo preistorico, etrusco, romano e ligure.
Tra i monumenti più suggestivi, troviamo, invece il Ponte del Diavolo (Ponte della Maddalena), risalente al XIV secolo. Il ponte attraversa il fiume Serchio, ed è composto da tre arcate asimmetriche. il ponte è stato nominato "del Diavolo" a causa di una leggenda che narra che il costruttore, non riuscendo ad innalzare l'arco maggiore, chiese l'aiuto del Diavolo che accettò in cambio della prima anima che avesse attraversato il ponte. Il costruttore accettò e il ponte fu costruito in una sola notte. Successivamente mandò un cane ad attraversare il ponte e il Diavolo si accontentò dell'anima di una bestia e scomparve tra le acque del fiume Serchio.

.

.


torna su

 

La Realizzazione grafica e dei contenuti è stata curata da Media Marche
Provincia Lucca - sistema d'informazione turistica della provincia non istituzionale.

Valid HTML 4.01 Transitional

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie, prodotti tipici nel comune diBorgo a Mozzano


Bed and Breakfast nel Comune di Borgo a Mozzano Tot: (1)  - 

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie nel comune di Borgo a Mozzano

Nessuna Struttura Trovata nel Comune di Borgo a Mozzano