Lucca : Arte, Storia, Cultura, Prodotti Tipici, Dove dormire, Dove mangiare, Cosa fare nella Provincia diLucca.



Comune di Lucca

Comune di Lucca

Cenni Geografici

Lucca, capoluogo dell'omonima provincia, è un comune situato tra il monte Pizzorne e il Monte Serra, nella parte nord-occidentale della Toscana. Conta 79.783 abitanti su una superficie di 185.54 km quadrati e sorge a 19 metri sopra il livello del mare.

Cenni Storici

Alcuni storici sostengono che la città sia nata come insediamento ligure, mentre altri ritengono che abbia origini etrusche e solo in seguito si è sviluppata come città Romana.
Nel VI secolo Lucca era la capitale del ducato longobardo della Tuscia per poi diventare nel XII secolo Comune e poi Repubblica.
Numerose sono le prove del passato di Lucca come colonia latina, prime tra queste il suo anfiteatro, e il foro, situato nell'attuale piazza S. Michele dominato dall'omonima chiesa romanica con componenti architettoniche che rievocano il mondo classico. Un'altra evidente traccia romana è visibile nelle vie del centro storico, che riflettono l'ortogonalità dell'insediamento romano impostato dal cardo e dal decumano, corrispondenti alle attuali via Fillungo-Cenami e via S. Paolino-Roma-Santa Croce. Anche la prima cinta muraria della città è di epoca romana, nella quale, durante i secoli si sono formati il centro del potere politico (attuale Palazzo Ducale) e il centro religioso. Nel 56 a.C. Lucca fu la sede dell'importante incontro tra Cesare, Pompeo e Crasso per rinnovare i patti del Primo Triunvirato.
Occupata dai goti nel 400 e dai bizantini il secolo successivo, la storia di Lucca fu contraddistinta per il fatto di essere tra le più importanti capitali del regno longobardo. Nel 990 cadde il dominio longobardo su Lucca, ed inizio quello dei Franchi. La città accrebbe notevolmente la sia importanza con Carlo Magno che fece diventare Lucca la dimora di Aldalberto I, Marchese di Toscana. Durante il periodo Carolingio si svilupparono notevolmente anche le attività commerciali, e la produzione tessile in particolar modo che diventò celebre in tutta Europa per via della bellezza e la qualità dei suoi prodotti, dovuta alla finezza del materiale e dei decori.
Nel Medioevo in particolare la città crebbe notevolmente grazie alla presenza del Volto Santo nella chiesa di S. Martino, una reliquia che rappresenta il Cristo Crocifisso, che fece diventare Lucca la XXVI tappa del pellegrinaggio da Roma a Canterbury sulla Via Francigena, una delle vie di comunicazione più importanti del Medioevo.
Nonostante le continue vicissitudini legate alle lotte tra Guelfi e Ghibellini Lucca nel XIV secolo diviene una delle città più importanti del Medioevo italiano. Il suo Signore Castruccio Castracani degli Antelminelli, nobile ghibellino di grande capacità politica e militare, aveva promosso una politica espansionistica ai danni soprattutto della guelfa Firenze, portando Lucca alla Vittoria nel 1325 nella battaglia di Altopascio dove sconfisse il più forte esercito fiorentino inseguendolo sino sotto le mura di Firenze.
Con la morte improvvisa di Castruccio nel 1316 il ducato lucchese fu soggetto ad un periodo di grande decadenza durante il quale fu sottoposta al dominio dei Visconti e successivamente alla dittatura di Giovanni Dell'Agnello Doge della Repubblica di Pisa. Riottenuta la libertà nel 1370 grazie all'intervento dell'imperatore Carlo IV, Lucca si dette un governo repubblicano e grazie ad un'ottima politica estera tornò ad avere una notevole fama in Europa grazie ai suoi banchieri e al commercio della seta.
A parte un breve periodo di Signoria come quella di Paolo Guinigi, Lucca rimase una repubblica indipendente fino al 1799 anno nel quale cadde ad opera degli Austriaci.
Il 23 giugno 1805 su richiesta del senato di Lucca, viene costituito il Principato di Lucca e Piombino, assegnato alla sorella di Napoleone Bonaparte, Elisa Bonaparte, e al marito Felice Baciocchi.
Con la caduta dell'impero napoleonico, nel Congresso di Vienna del 1815 venne deciso di creare il ducato di Lucca, sotto Maria Luisa di Borbone e poi suo figlio Carlo Ludovico. In questo periodo furono attuati importanti interventi urbanistico, come la costruzione dell'acquedotto e la riapertura dell'anfiteatro.
Nel 1847 Carlo Ludovico firmo la reversione del Ducato di Lucca al granducato di Toscana, ponendo fine ad una secolare indipendenza cittadina.
Nella seconda parte dell'Ottocento, grazie allo sfruttamento dell'energia idrica, ricca risorsa del territorio, Lucca vide una ripresa del settore tessile, cartario e agro-alimentare. Intorno alle antiche mura romane, sorsero diverse ville in stile liberty che ospitavano la nuova classe borghese industriale. sulla costa nacque, invece, l'industria turistica della Versilia, che dagli anni '30 assunse grande rilievo.

Da Visitare

Lucca è una delle principali città d'arte italiane, celebre anche al di fuori dei confini nazionali innanzitutto per la sua intatta cinta muraria del XV-XVII secolo, che ne fa uno dei 4 capoluoghi di provincia Italiani ad avere una cerchia muraria rinascimentale intatta, assieme a Ferrara, Grosseto, Bergamo. La cerchia muraria, trasformata a partire dalla seconda metà dell'Ottocento in una piacevole passeggiata pedonale, risulta a tutt'oggi come una delle meglio conservate in Europa, in quanto mai utilizzata nei secoli passati a scopo difensivo. Anche il centro storico monumentale della città è rimasto pressoché intatto nel suo aspetto originario, permettendoci di ammirare moltissime architetture di pregio.
Lucca è anche note come la "città delle cento chiese" per il grande numero di edifici di culto risalenti a varie epoche differenti diffusi all'interno del centro storico. Questa fama risulta attendibile se si considera che, oltre alle moltissime chiese ufficiali, ogni palazzo signorile della città possiede la sua cappella privata. Attualmente, molti edifici religiosi sono sconsacrati, ma rimangono ancora luoghi di grande interesse. Tra le chiese più importanti, da visitare, si segnalano il Duomo di S. Martino, la Chiesa di S. Michele, la Basilica di S. Frediano, la Chiesa di S. Paolino.
Oltre agli edifici religiosi, Lucca offre ai suoi visitatori luoghi di interesse come L'orto botanico istituito nel 1820 da Maria Luisa di Borbone, nel quale sono conservate numerose collezioni di specie botaniche rare e preziose e il Museo Botanico Cesare Bicchi.
Proprio per questa sua immensa ricchezza storico-monumentale è stata avanzata di recente la proposta di includere le Mura di Lucca nella lista del patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.
Anche l'offerta museale è molto varia: consigliamo una visita al Museo di Arte Contemporanea e alla bellissima Pinacoteca di Palazzo Mansi che ospita un'importante raccolta di pittura lucchese con opere di Batoni, Tofanelli, Ridolfi e Marcucci. Inoltre a Lucca è presente il Museo del Fumetto, unico nel suo genere.

.

.



Da Visitare: Turismo Lucca

Lucca, la città-stato gelosa della sua indipendenza

Arte, Storia e Cultura di Lucca

Riservata e gelosa della sua indipendenza, Lucca è la sola, fra le città-stato della Toscana, ad aver conservato la propria indipendenza fino al 1847. Ancora quasi completamente circondata dalle mura cinquecentesche, con dieci baluardi e gli spalti parzia

.....Segue >>



Profilo dell'area della Provincia di Lucca

Territorio Provincia Lucca

Il territorio della provincia di Lucca si compone in tre sistemi geografici:
-l'area collinare e montana (Valle del Serchio)
- la piana (Area lucchese)
- la costa (parte occidentale del Sel Versilia)
diverse tra di loro sia da un p

.....Segue >>




inizio elenco          torna su

 

La Realizzazione grafica e dei contenuti è stata curata da Media Marche
Provincia Lucca - sistema d'informazione turistica della provincia non istituzionale.

Valid HTML 4.01 Transitional

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie, prodotti tipici nel comune diLucca


Bed and Breakfast nel Comune di Lucca Tot: (5)  -  Hotel nel Comune di Lucca Tot: (1)  -  Pizzerie nel Comune di Lucca Tot: (1)  -  Ristoranti nel Comune di Lucca Tot: (2)  - 

Hotel, Agriturismi, Bed and Breakfast, Ristoranti, Pizzerie nel comune di Lucca

B&B Relais Victoria (Bed and Breakfast)  -  Hotel Moderno (Hotel)  -  B&B La Mimosa (Bed and Breakfast)  -  B&B La Magnolia (Bed and Breakfast)  -  Pizzeria Felice (Ristoranti)  -  B&B Villa il Nonno (Bed and Breakfast)  -  B&B Liberty (Bed and Breakfast)  -  Pizzeria la Tana Dell' Orco (Pizzerie)  -  Ristorante San Colombano (Ristoranti)  -